Anti-tradimento, ecco come spiare le chat di WhatsApp in pochi passi.

WhatsApp, lui/lei ti tradisce? Come spiare le chat di un altro account.

Si tratta di una procedura illegale, ma è possibile spiare le chat di più account WhatsApp attraverso il vostro cellulare.


Nota: questo articolo ha l’unico obiettivo di informare tutti i lettori di un potenziale pericolo, dando loro la possibilità e gli strumenti per difendersi. Ricordo a tutti che spiare le comunicazioni di un’altra persone è illegale (accesso abusivo a mezzo informatico). 


WhatsApp web è stata una rivoluzione, un fantastico modo per avere il più famoso instant messenger per telefonini sullo schermo del computer, così da poter scrivere dei messaggi lunghi come Guerra e Pace e allegare le foto ed i video molto più comodamente.

Ma è tutto oro quel che luccica?

La fiducia è la base di ogni rapporto, che sia amicizia o amore.

Ma se con un amico si può chiudere un occhio in caso di “tradimento”, in amore è impossibile accettare che il compagno di vita non si comporti correttamente. Ecco allora che – anche se è ILLEGALE – molti decidono di spiare conversazioni del proprio partner su WhatsApp.

Ho scoperto, ma forse molti di voi già lo sapevano, un app che permette di spiare la messaggistica WhatsApp altrui, sfruttando web.whatsapp.com, che potrete scaricare sia su device Apple che Android.

Spionaggio su WhatsApp, step by step:

Ecco come funziona, passo a passo, la procedura di spionaggio su WhatsApp della vittima di turno. In primis servirà lo smartphone della persona che va spiata, poiché per poterlo violare è necessario poterlo maneggiare (in segreto) almeno una volta.

Andate nel vostra app-market mobile e cercata l’applicazione: WowChat+

Step 2. Attendente qualche minuto per il download dell’app e una volta scaricata apritela.

 

Step 3. Una volta aperta vi troverete davanti una schermata con tutte le indicazioni utili per la navigazione dell’app.

Step 4. Adesso non vi tocca che avere in mano il cellulare della vittima:

1. Apri WhatsApp dal telefono della vittima.

2 Vai su Impostazioni 

3. Vai su “WhatsApp Web/Desktop

 

4. Vi si aprirà questa schermata. Col telefono in mano della vittima scannerizzate il QR Code che vedete nell’app scaricata WowChat+ così da stabilire una connessione/condivisione dell’account.

BENISSIMO! LA CONNESSIONE EÈ STATA STABILITA!

Avrete il pieno controllo dell’account WhatsApp della vittima. Potrete leggere i messaggi, ascoltare gli audio, vedere i file inviati, cercare tra le chat, scattare ed inviare foto.

Potrete collegare anche più account WhatsApp e rinominarli a vostro piacimento.

CONCLUSIONI (LEGGETE BENE!!!!)

Quello che ho descritto è un piccolo esperimento, semplice da mettere in pratica a casa. Pienamente a titolo informatico con l’unica intenzione di diffondere l’informazione affinché più persone si possano proteggere da un’eventuale attacco.

Il rischio è relativamente mitigato dal fatto che bisogna avere accesso al telefono della vittima, ma basta qualche secondo dopotutto.

Whatsapp non offre uno strumento specifico per evitare questo rischio, ma possiamo sempre controllare di tanto in tanto le impostazioni di Whasapp e assicurarci che non siano collegati computer che non dovrebbero esserci.

Possiamo interrompere un’eventuale attività di spionaggio, ma purtroppo non possiamo fare nulla se qualcuno ha già visto, e magari salvato, i messaggi e le fotografie che abbiamo scambiato in precedenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *