Una nuova tecnologia che rende vive le immagini del profilo Facebook.

Una nuova tecnologia pensata e sviluppata dagli ingegneri di ricerca di Facebook, che trasforma i vecchi selfie in video animati come Animoji di iPhone X.

Il 2017 lo ricorderemo come l’anno che ha abbattuto, o quasi, il muro tra video virali e fake news.

Il team di ricerca degli ingegneri di Facebook è riuscita ad arrivare a risultati sorprendenti, riuscendo a sviluppare un algoritmo in grado di dare vita ai volti presenti nelle immagini.

SI! HAI LETTO BENE!

Un riconoscimento facciale che fa muovere i muscoli facciali partendo semplicemente dall’analisi di una foto.

Ad un’immagine sarà possibile far dire e muovere cosa e come vogliamo, o farle assumere diverse espressioni divertenti.

Un po come accade in iPhone X con le Animoji, ma anziché utilizzare un volto di un animale 3d qui si utilizzano i volti delle persone.

Esisteva già un software precedente che svolgeva la stessa funziona, ma partiva da un analisi facciale presente in un video.

Quest’ultimo invece, presentato a Siggraph Asia 2017 evita l’analisi di un video e parte direttamente da un’immagine.

Ma davvero le espressioni facciali si animano?

Se così fosse, le immagini prendono vita grazie ad un normale feed video ossia un software che tiene traccia delle espressioni facciali di una persona senza alcun bisogno di scan 3D.

L’algoritmo analizza tutti gli artefatti visivi che un espressione facciale può rappresentare e conclude migliorando e aggiungendo dei minimi dettagli nascosti all’occhio umano ma che completano l’illusione, come l’interno della bocca.

Sono tanti i potenziali utilizzi di questa nuova tecnologia.

La cosa più strana e fantastica pensata dal team di ricerca Facebook,

è stata quella di far sorridere l’avatar presente nel social network nel momento in cui un utente cliccherà like ad un post.

Facebook lavora giorno dopo giorno affinché questa tecnologia venga implementata all’interno del social;

ma se ciò non dovesse accadere è anche ovvio che qualcuno ci starà già pensando per far sua l’idea.

UN VIDEO PER RENDERE MEGLIO L’IDEA:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *