WhatsApp termina di funzionare nel 2018, ma su alcuni vecchi smartphone.

È il 2018 il capolinea, su alcuni vecchi smartphone, per la nota app WhatsApp.

Siamo alla fine di un altro vecchio anno, il 2017,e tra qualche giorno si entrerà in uno nuovo che porterà dietro anche sviluppi nelle nuove tecnologie.

Ogni aggiornamento o modifica che viene apportata ad un social network abbastanza famoso nel mondo, diventa di certo una notizia che il più delle volte difficile da non discuterne.

La nota app di messaggistica istantanea WhatsApp,

come anticipato nel suo blog ufficiale, dichiara che a partire dal 31 Dicembre 2017 cesserà di funzionare su alcuni dispositivi ormai datati e consiglia a tutti gli utenti di cambiare dispositivo.

Il 2017 è stato un anno ricco di aggiornamenti e migliorie per l’app di messaggistica WhatsApp,

ma sarà la fine di questo mese a cessare il funzionamento su alcuni modelli di smartphone obsoleti.

Non resta che sfruttare questo capodanno, per scambiare gli ultimi messaggi di auguri.

Dal 31 Dicembre tutti gli smartphone con sistema operativo Windows Phone 8 non saranno più utilizzabili per inviare e ricevere messaggi su WhatsApp.

Lo stesso avverrà per i dispositivi BlackBerry OS e BlackBerry 10; 

Per i Nokia Symbian S40 la disattivazione sarà entro il 30 giugno 2018;

Per gli smartphone con Android 2.3.7 o precedenti versioni non potranno più usare l’app dal prossimo 1 febbraio 2020.

Su Windows Phone 8.0 non è possibile creare un account WhatsApp dallo scorso 1 novembre.

Ma c’è da mettere in chiaro…

La cessione dell’app non comporterà il mancato funzionamento ma WhatsApp continuerà a funzionare regolarmente,

saranno alcune funzioni a non essere più disponibili, così come non si potrà più accedere agli aggiornamenti. 

Ciò significa nel caso in cui si presentassero bug, errori di sistema o altre problematiche non si potrà più risolverlo con un update dell’app.

Dunque se WhatsApp viene costantemente utilizzato tutti i giorni soprattutto in ambito lavorativo,

il consiglio migliore è quello di acquistare uno smartphone meno obsoleto in modo di evitare spiacevoli inconvenienti.

È causato dallo sviluppo costante di nuovi modelli di dispositivi mobili e di conseguenza la release di aggiornamenti è diventata altamente impegnativa per gli sviluppatori.

Il team di WhatsApp, che fa parte ovviamente del mondo Facebook,

intende mirare e concentrare le nuove ricerche di sviluppo sulle nuove funzionalità offerte dai nuovi dispositivi più utilizzati dai consumatori.

Analisi di market share dichiarano che i maggiori dispositivi utilizzati sono quelli con sistemi operativi: Android, iOS e Windows 10 Mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *